Bunge Ravenna-Taiwan Excellence Latina 3-0 (25-17, 25-18, 28-26)
Bunge Ravenna: Vitelli 5, Orduna 2, Marechal 6, Diamantini 8, Buchegger 17, Poglajen 20; Goi (L), Raffaelli, Pistolesi, Gutierrez. Ne: Mazzone, Georgiev, Marchini (L). All. Soli
Taiwan Excellence Latina: Sottile 2, Ishikawa 5, Rossi 2, Starovic 2, Savani 8, Le Goff 5; Shoji (L), Maruotti 8, Gitto 2, Corteggiani 9, Huang. Ne: De Angelis, Kovac. All. Di Pinto
Arbitri: Pozzato, Zanussi
Durata set: 25‘, 24‘, 34‘; totale 1h23’
Spettatori: 1721 (incasso 7530 euro).
Ravenna: battute vincenti 13, battute sbagliate 10, muri 10, errori 18, attacco 44%
Latina: bv 2, bs 11, m 4, e 21, a 41%
MVP: Cristian Poglajen

Ravenna – La Bunge Ravenna supera in tre set la Taiwan Excellence nella 22ma giornata della Superlega UnipolSai. Sono stati i servizi, 13 ace, a mettere in difficoltà i pontini ad iniziare dalla ricezione. Di Pinto le ha provate tutte per cercare le contromosse e nel terzo set è riuscito a tenere il campo fino ai vantaggi.
Inizia bene la Taiwan Excellence che si porta subito sullo 0-3, con il servizio di Marchal (due ace) il sorpasso sul 7-4, poi Poglajen allunga 11-6, con gli ace di Ploglajen e Diamantini la Bunge si porta 20-12, Di Pinto prova a inserire Maruotti e Le Goff a muro accorcia le distanze sul 20-15, ma sono due ace di Buchegger a chiudere il set 25-17. Di Pinto inserisce Gitto nel secondo set e Maruotti sul 3-0, ma sono i padroni di casa allungano con gli ace di Poglajev e Vitelli e i muri di Buchegger e Vitelli sull’11-4, ancora un ace di Buchegger e un muro di Diamantini per il 16-7, dentro Corteggiani, ma ancora una ace di Vitelli per la chiusura sul 25-18. Di Pinto conferma Corteggiani, Maruotti e Gitto in campo, s’inizia in equilibrio, due ace di Buchegger per il 9-7, poi sui servizi di Marechal (un ace) l’allungo sul 16-11, doppio cambio con Huang e Savani, Savani a muro e due ace di Le Goff per il pareggio sul 19-19, un muro di Ishikawa porta avanti i pontini 23-24, si va ai vantaggi con un ace di Poglajev che chiude 28-26.

Fabio Soli schiera Orduna al palleggio e Buchegger opposto; Vitelli e Diamantini centrali, Marechal e Poglajen schiacciatori; Goi libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Le Goff e Rossi al centro, Savani e Ishikawa di banda, Shoji libero.
Muro di Rossi, due errori di Buchegger (0-3), muro di Diamantini (2-3), contrattacco di Buchegger, ace di Marechal e primo tempo di Diamantini, 6-4 e Latina ferma il gioco. Ace di Marechal (7-4), contrattacco di Poglajen (9-5), Poglajen di prima intenzione (11-6) e sul 12-7 timeout richiesto da Di Pinto. Errore di Vitelli (12-9), errore di Savani e ace di Poglajen (16-10), muro di Poglajen e ace di Diamantini (20-12), dentro Maruotti e Gitto, fallo di seconda linea di Marechal e muro di Le Goff (20-15), doppio ace di Buchegger (24-16) e Vitelli chiude con un primo tempo il parziale 25-17.
Di Pinto inserisce Gitto e conferma Ishikawa, contrattacco di Buchegger, ace do Poglajen e muro di Vitelli, 3-0 e timeout Latina. Ace di Vitelli (5-1), dentro Maruotti, muro di Buchegger, errore di Ishikawa e muro di Vitelli, 11-4 e Di Pinto ferma il gioco. Ace di Buchegger (13-5), muro di Diamantini (16-7), dentro Corteggiani, contrattacco di Corteggiani, 19-13 e Soli chiede tempo. Ace di Vitelli (23-15), contrattacco di Corteggiani (23-17) e un errore al servizio di Maruotti per il 25-18.
Confermati Corteggiani e Maruotti nel terzo set, errore di Ishikawa (2-0), pipe di Maruotti e contrattacco di Corteggiani (2-3), errore di Buchegger (4-6), doppio ace di Buchegger, 7-6 e timeout richiesto da Latina. Errore di Maruotti (9-7), contrattacco di Ishikawa (11-11), due contrattacchi di Buchegger, 14-11 e Di Pinto ferma il gioco. Ace di Marechal ed errore di Coretggiani (16-11), doppio cambio con Huang e Savani in campo, muro di Savani e ace di Le Goff, 18-16 e Soli chiede tempo.  Si torna in campo con un altro ace di Le Goff (18-17), dentro Raffaelli, contrattacco di Savani (19-19), errore di Savani (21-19), contrattacco di Savani, 21-21 e timeout di Ravenna. Muro di Ishikawa (23-24), errore di Maruotti (27-26) e ace di Poglajen che chiude sul 28-26.

Cristian Savani: “C’è stata questa invenzione di Vincenzo che ha rimesso in piedi la gara nel terzo set. Siamo una squadra che può fare molto meglio ma che non lo stiamo dimostrando in questo momento. C’è l’orgoglio di noi giocatori di non arrivare nelle ultime posizioni e riscattarci nel torneo che vale un posto in Europa. Siamo un po’ tutti i difficoltà in questo momento e come squadra dobbiamo reagire tutti insieme”

Vincenzo Di Pinto: “Nei primi due set non c’è stata partita, per merito in particolare dell’ottima battuta dei nostri avversari, faticando moltissimo. Nella terza frazione abbiamo cambiato modo di giocare, trovando delle buone soluzioni ed esprimendoci meglio di Ravenna, che è riuscito a spuntarla ancora grazie al suo servizio. Adesso il nostro obiettivo è quello di mantenere questa posizione di classifica, pensando una partita alla volta, e poi vedere a cosa possiamo puntare”.

Fabio Soli: “Anche se siamo un po’ in riserva di energie, come tutte le altre squadre del campionato, è impossibile non pescare le risorse fisiche e mentali in un momento così importante della stagione. Oggi abbiamo avuto un grandissimo aiuto dal servizio, vincendo bene i primi due set, mentre nel terzo siamo stati bravi a trovare le soluzioni necessarie per contrastare un avversario schierato in modo molto diverso e ad avere la giusta dose di pazienza nel giocare al meglio alcuni scambi molto lunghi”.

Marco Vitelli: “vincere non è mai facile, loro sono un’ottima squadra con dei buoni giocatori, noi siamo stati bravi a chiuderla al terzo set. Abbiamo tanta voglia, ad iniziare dagli allenamento, e stiamo cercando di mettercela tutta per centrare i playoff”.

Ravenna s’impone sul Latina Press Top Volley
Share This